whatsapp
keyboard_arrow_down Per gli sviluppatori

Giovedì

22

Febbraio 2024

Cos’è il coworking

Cos’è il coworking

event_available
schedule

Cos’è il coworking? Vuoi sapere come funziona questo richiestissimo spazio di lavoro collettivo che sta prendendo sempre più piede negli ultimi anni?

Quando ho deciso di aprire il mio primo spazio coworking anche io avevo le idee un po’ confuse, quindi ho pensato di regalarti questa guida nella speranza che possa servirti.

Scopri il nostro spazio Coworking

Il coworking è una forma di lavoro che prevede uno spazio condiviso tra più professionisti.

Insomma, un grande ufficio aperto a chiunque voglia lavorarci. Molto spesso il coworking non è limitato solo allo spazio fisico ma anche ad una serie di servizi.

Sovente viene chiesto un affitto ai professionisti che utilizzano i locali per rientrare delle spese per le bollette, internet ecc…

Quali servizi offre il coworking?

Ora che hai capito cos’è il coworking cerchiamo di approfondire. Non pensare al coworking come ad un ufficio condiviso perché, oltre a questo, ci sono più servizi compresi.

Connessione Internet

Quasi tutti gli spazi coworking offrono una connessione internet, magari molto veloce, proprio perchè ormai è impossibile lavorare senza.

Computer

Sebbene molti professionisti cercano di lavorare con un proprio computer portatile, molti spazi coworking mettono a disposizione dei PC fissi.

Mobili

Una scrivania e una sedia sono indispensabili per un professionista ma, molto spesso sono necessari anche librerie, cassetti con la chiave e uno scaffale per l’archivio.

Sala riunioni

Una sala riunioni è molto apprezzata dai professionisti perché lì si può parlare con i clienti in privato senza essere disturbati dagli altri.

Anche una sala relax viene spesso apprezzata dai professionisti per staccare 5 minuti dal lavoro, magari davanti ad un buon caffè.

Scopri come aprire uno spazio Coworking

Vuoi partecipare al nostro evento?

Seguici sui social per tutte le info!

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da CreativaMente💡Associazione Ludica (@etscreativamente)

Il contratto di Coworking

Il contratto di coworking svolge un ruolo cruciale nell’ambito degli spazi di lavoro condivisi, fornendo una base legale per la relazione tra il gestore dello spazio e i coworker. Questo documento regola una serie di aspetti, tra cui le modalità di utilizzo dello spazio, le tariffe e i servizi inclusi, nonché i diritti e i doveri delle parti coinvolte.

Innanzitutto, il contratto definisce chiaramente il tipo di spazio di coworking offerto e le sue caratteristiche, come postazioni fisse o flessibili, sale riunioni, spazi comuni e servizi accessori come stampanti, connessione internet e spazi relax. Le condizioni di utilizzo, come gli orari di apertura, le modalità di prenotazione delle sale riunioni e l’accesso alla struttura, vengono anch’esse specificate nel contratto.

Inoltre, il contratto stabilisce le modalità di pagamento, comprese le tariffe mensili o orarie, i metodi di fatturazione e le penali in caso di ritardi nei pagamenti. È comune che vengano definite anche le condizioni relative alle modalità di rinnovo del contratto e le eventuali clausole di disdetta anticipata.

Le regole di comportamento all’interno dello spazio di coworking sono un altro elemento importante del contratto. Queste possono includere disposizioni riguardanti il rispetto degli altri coworker, la gestione dei rumori, l’uso responsabile delle attrezzature e la pulizia degli spazi condivisi.

Infine, il contratto di coworking può contenere clausole relative alla riservatezza e alla protezione dei dati, per garantire la sicurezza delle informazioni sensibili dei coworker e dei loro clienti. È possibile che vengano incluse anche disposizioni riguardanti la risoluzione delle controversie e le modalità di terminazione del contratto.

Un buon contratto di coworking è essenziale per stabilire una collaborazione trasparente e rispettosa tra gestore dello spazio e coworker, offrendo una base solida per una convivenza armoniosa e una produttiva attività lavorativa all’interno della comunità di coworking.

Tipologie di Coworking

Il coworking può essere suddiviso in due principali tipologie: verticale e orizzontale. Il coworking verticale si concentra su un settore specifico o un’industria particolare, offrendo uno spazio di lavoro condiviso mirato a professionisti e imprese che operano in quel settore.

Questo tipo di coworking favorisce la creazione di una comunità specializzata, dove i coworker possono condividere conoscenze, risorse e opportunità di networking all’interno del proprio settore di competenza. Ad esempio, un coworking verticale potrebbe essere dedicato agli esperti del settore tecnologico, creativo, finanziario o dell’arte.

D’altra parte, il coworking orizzontale è caratterizzato da uno spazio di lavoro condiviso aperto a professionisti provenienti da diversi settori e discipline. Questo tipo di coworking mira a creare una comunità più diversificata e inclusiva, dove coworker provenienti da ambiti diversi possono interagire, collaborare e scambiare idee in un ambiente stimolante e multidisciplinare.

Il coworking orizzontale favorisce la creazione di connessioni trasversali tra settori e l’incubazione di progetti innovativi che possono trarre vantaggio dalla diversità di competenze e prospettive presenti nella comunità coworking. Inoltre, il coworking orizzontale può essere particolarmente adatto a liberi professionisti, startup e piccole imprese che cercano un ambiente di lavoro flessibile e stimolante, dove possono trovare ispirazione e supporto per sviluppare le proprie attività.

Cos’è il coworking? Come funziona?

Abbiamo capito cos’è il coworking, ora parliamo di come funziona davvero. Oltre ad un semplice ufficio, possiamo trovare diversi servizi accessori che lo completano. I professionisti dovranno essere liberi di accedere a tutti i servizi offerti dal coworking in qualsiasi ora del giorno.

Considera che un professionista non ha quasi mai orari da dipendente e vuole poter lavorare qualche ora in più senza dover guardare orari e giorni di chiusura.

Inoltre i professionisti dovranno essere liberi di portare i propri clienti, assicurando un posto tranquillo in cui parlare.

A completamento di ciò c’è il contratto di coworking, dove il professionista corrisponde un compenso al fornitore e si impegna a non danneggiare i locali e i beni all’interno.

Ora che hai capito cos’è il coworking perchè non dai un’occhiata anche a come guadagnano i coworking?

Ti è piaciuto questo articolo?

favorite thumb_down
bookmark_border

Leggi anche

come guadagnano i coworking
Leggi la recensione
come aprire uno spazio coworking
Leggi la recensione

Contattami

perm_identity
alternate_email
phonelink_ring
message

Il tuo messaggio è stato inviato con successo!
Ti risponderemo a breve

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

message
perm_identity
alternate_email

keyboard_arrow_up